hurt so good

Video a canale singolo e serie di stampe cibachrome 1999

Composto da un video ed una serie di fotografie in cui è raffigurata la stessa scena da due diversi punti di vista, “Hurt so good” fa parte di una serie di progetti che indagano le dinamiche di relazione attraverso un’analisi e messa in scena di giochi infantili.

Gli artisti, immersi nell’acqua del mare, giocano ad appozzarsi a vicenda rimettendo in scena un gioco tipico dell’adolescenza, età di passaggio, segnata da un nuovo modo di rapportarsi all’altro sesso.

Il video li riprende per circa 5 minuti durante i quali ripetono l’azione fino quasi allo sfinimento, le fotografie ritraggono la stessa scena vista da sott’acqua.

L’azione si svolge sulle note della canzone “Hurt so good”, che racconta di una relazione amorosa dove dolore e piacere si sovrappongono.

mocellinpellegrini-hurt-so-good-2

mocellinpellegrini-hurt-so-good-3